INTERSTELLAR: CHRISTOPHER NOLAN COME STANLEY KUBRICK

Pubblicato il da Valentina Calabrese

Fremono i fan di Nolan, curiosi di sapere qualsiasi cosa sul suo prossimo progetto, lo sci-fi Interstellar con Matthew McConaughey protagonista. Purtroppo però il bravo regista, come di consueto, fa molta attenzione nel non svelare nulla di rilevante: nelle sue ultime interviste si è letteralmente rifiutato di annunciare qualsiasi dettaglio, d'altra parte però, ha raccontato quali sono le inevitabili influenze a cui si sta ispirando per questo progetto.

Christopher Nolan: “Penso che ogni volta che si guardi a un film di fantascienza, ci siano delle pietre miliari da cui non puoi prescindere. Metropolis. Blade Runner. 2001 Odissea nello spazio. Ogni volta che si raccontano storie che si svolgono oltre il nostro pianeta, 2001 è qualcosa di inevitabile a cui pensare. Ma nella storia del cinema esiste un unico 2001, e non puoi certo cercare di farne un altro, o di avvicinarti a una pellicola del genere. Quando guardi alla scena dell’osso, di quell’immenso salto temporale in avanti, la sicurezza e l’abilità che un regista deve avere per girare una sequenza del genere deve essere enorme. Mi piacerebbe realizzare qualcosa di simile? Certo. Ma ho paura di non avere la stessa sicurezza da regista di Kubrick. Del resto, di Stanley Kubrick ce n’è uno solo. Penso davvero che sia un artista inarrivabile e inimitabile. Ma ti puoi ispirare a lui anche per avere un po’ della sua sicurezza e abilità”.

La sceneggiatura di Interstellar è firmata dallo stesso regista insieme al fratello Jonathan Nolan che aveva già composto un primo script che ora i due stanno revisionando insieme. I due Nolan sono già abituati a lavorare insieme: Il cavaliere Oscuro, Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno, Prestige, nonché Memento di cui Jonathan Nolan aveva firmato il soggetto. Pochissime dunque le notizie su Interstellar che dalle prime indiscrezioni, dovrebbe raccontare di viaggi nel tempo e altre dimensioni e che vede per protagonisti un gruppo di esploratori che si spostano attraverso una sorta di condotto spazio-temporale. Lo script sarebbe ispirato dalla teoria scientifiche di Kip Thorne, un fisico teoretico specializzato in studi gravitazionali e astrofisici alla California Institute of Technology.

Paramount e Warner Bros hanno anche già fissato la data d’uscita: il 7 novembre 2014. Non ci resta che aspettare!

Commenta il post