IL CAST DEL CONCERTO DEL 1 MAGGIO

Pubblicato il da Valentina Calabrese

NESSUNA SPERANZA PER FABRI FIBRA, MENTRE INVECE TORNANO GLI EX CENSURATI ELIO E LE STORIE TESE

Una cattiva e una buona notizia per l'ormai vicinissimo concertone del 1 maggio di Piazza San Giovanni, Roma, che anche quest'anno fa parecchio parlare di sè e non solo in senso positivo. La decisione presa dai sindacati, di escludere Fabri Fibra è a quanto pare, irrevocabile, e le polemiche dei fan non sembrano avere più fine. Anche la stessa Geppi Cucciari, conduttrice del concerto, si dichiara interdetta e contraria all'esclusione del rapper. Tornano però gli ex censurati e quest'anno (finalmente) in super voga, Elio e le Storie Tese, i quali, in anticipo avevano omaggiato (più che altro preso per i fondelli) il SuperConcertone, dedicandogli una canzone, memorabile,Il Complesso del 1 maggio. A seguire, le confere, ossia i gruppi prediletti dagli organizzatori del Concerto: gli Africa Unite, Max Gazzè, i Marta sui Tubi, i Motel Connection, i Management del Dolore Post-Operatorio, Cristiano De Andrè, Marco Notari, Enzo Avitabile e i Bottari. Gli emergenti del 1MFestival 2013 sono gli Aeguana Way, Almamediterranea, CRIFIU, Le Metamorfosi, Toromeccanica e le nostre “vecchie” conoscenze Honeybird & the Birdies.

Durante tutta la lunga giornata di musica si esibirà anche un’orchestra rock composta da componenti di Subsonica, Negramaro, Zen Circus, Massimo Volume, Banco del Mutuo Soccorso, musicisti dalla band di Ligabue e Vasco, e con Federico Zampaglione, Niccolò Fabì, Colapesce, Erica Mou e tanti altri tra i quali la presenza fuggevole di Ensi: insieme e a più riprese questa “Nazionale Italiana del Rock” suonerà canzoni storiche del nostro patrimonio pop-rock e omaggerà Enzo Jannacci e Lucio Dalla.

Pure ospiti Nicola Piovani e Giovanni Sollima, protagonisti di differenti incursioni nella musica colta.

Per chi può andare l'appuntamento è a Piazza San Giovanni il 1 maggio, per tutti gli altri, c'è la diretta Rai3.

IL CAST DEL CONCERTO DEL 1 MAGGIO

Commenta il post