GIRLS, LA SERIE TV CHE SI AMA O SI ODIA

Pubblicato il da Valentina Calabrese

LA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE TARGATA HBO DIVIDE IL PUBBLICO A META'

Tante sono le serie che riempiono il palinsesto e le giornate dei più o meno fanatici. Girls è una di queste e forse è una tra quelle che più di tutte ha il potere di spaccare a metà gli spettatori: c’è chi la segue con passione e chi invece la snobba. Lena Dunham stessa è continuamente soggetta a idolatria o odio profondo; qualcuno la premia con un paio di Golden Globe, qualcun’altro la insulta pesantemente dandole della meschina e viziata.

Fino a qui capiamo quindi quanto Girls sia in grado di suscitare pareri e sentimenti parallelamente opposti che comunque aumentano in un certo senso il successo del tv show: della serie, basta che se ne parli.

Tale spaccatura a metà che già esisteva fin dalla prima stagione, andrà sicuramente a addensarsi quando tutti gli amanti di Girls avranno visto l’ultima puntata della seconda stagione. Ci sarà chi, estasiato, non vedrà l’ora di vedere la terza stagione, chi invece spegnerà indignato il televisore, mandando una lettera di reclamo alla HBO per chiedere la sospensione della serie.

In effetti, non si può negare che in questa seconda stagione qualcosa è veramente cambiato; inizialmente Girls era incentrato sulla storia di un gruppo di giovani amiche che si fanno largo in una Manhattan frenetica e insensibile, mentre ora tutti i legami che contraddistinguevano l’amicizia tra le protagoniste, viene messa in discussione, annientando ogni certezza. La prima reazione dello spettatore è sicuramente uno spiazzamento totale che va a smantellare il senso di fidelizzazione, elemento imprescindibile di una serie tv.

Girls, rompe il legame con il passato e sceglie una strada diversa, che fa vorticosamente scivolare in basso ogni rapporto di amicizia, cercando però nel finale di tornare sui suoi passi, riprendendo il controllo dei legami sentimentali, ma non sempre riuscendoci.

Alla fine dei conti quindi Girls non è altro che la rappresentazione creativa della vita stessa che giovani donne, perse nella frenesia di una grande città, si trovano a vivere con difficoltà, disordine e spesso ingenuità.

GIRLS, LA SERIE TV CHE SI AMA O SI ODIA
GIRLS, LA SERIE TV CHE SI AMA O SI ODIA

Con tag serie Tv, Girls, HBO, donne

Commenta il post