EXTRAVOLTI: ARTISTI RIUNITI IN DIFESA DELLA CULTURA

Pubblicato il da Valentina Calabrese

Un muro invisibile e al contempo invalicabile si pone tra l’artista e l’opera d’arte; così il fotografo Davide Iodice esprime il suo estremo contrappunto verso coloro che, per rispondere alla crisi, hanno deciso di tagliare quasi ogni contributo economico alla cultura, annientando le basi del nostro stesso Paese. Per questo, intellettuali, scrittori, artisti, cantanti, atleti, hanno voluto metterci la faccia, aderendo al progetto di Iodice, in mostra a Torino dall'11 al 18 Aprile. I loro visi, ritratti in bianco e nero, sono letteralmente schiacciati contro un muro di plexiglas che deforma le loro espressioni in smorfie, comunicando al contempo, la sensazione di sofferenza data dalla grave situazione che affligge la cultura italiana. Da Brian Eno a Vinicio Capossela, da Massimo Cacciari a Gianni Vattimo, da Stefano Bollani a Carla Fracci, da Luca Argentero a Alessandro Haber. E poi, tra gli altri, Antonio Albanese, Giovanni Soldini, Roy Paci, Margherita Hack, Marco Travaglio, Claudio Bisio e il rimpianto Lucio Dalla. (L’elenco completo sul sito www.extravolti.it). Tutti insieme hanno avuto il coraggio di seguire la geniale idea del fotografo Davide Iodice, offrendo la loro visibilità in difesa della cultura. Ad aprire l’esposizione, l’11 aprile alle 18.30, sarà un breve concerto acustico di Cristina Donà, pure lei protagonista del lavoro di Iodice, mentre Bianco, anch’egli presente tra i ritratti, chiuderà l’evento con una sua mostra personale il 18 aprile.

Un altro appuntamento da non perdere è quello del 13 aprile alle 18.30, con il dj-set di Marvin Hey e con l’obiettivo di Iodice che fotograferà tutti quelli che, proprio come i suoi testimonial, vorranno “metterci la faccia”.

Il progetto fotografico di Iodice è dunque qualcosa di più di una mostra, è un progetto culturale, che potrà porre i riflettori su una delle più gravi mancanze dell’Italia di oggi. Dall’11 al 18 aprile andate a Torino allora, a Palazzo Saluzzo Paesana, (via della Consolata 1 bis) e sostenete EXTRAVOLTI e la cultura italiana. L’ingresso è gratuito, mentre i proventi della vendita del catalogo saranno devoluti a Emergency.

EXTRAVOLTI: ARTISTI RIUNITI IN DIFESA DELLA CULTURA
EXTRAVOLTI: ARTISTI RIUNITI IN DIFESA DELLA CULTURA
EXTRAVOLTI: ARTISTI RIUNITI IN DIFESA DELLA CULTURA
EXTRAVOLTI: ARTISTI RIUNITI IN DIFESA DELLA CULTURA

Commenta il post